Arrampicata sportiva, da dove si inizia

L’arrampicata sportiva è un’attività che impegna non soltanto tutti i muscoli del corpo, ma anche la testa. Molti pensano che arrampicarsi sia un sport meramente fisico, invece entrano in gioco diversi elementi tra cui concentrazione, tecnica, scaltrezza, creatività. Perché creatività? Perché ci si deve saper destreggiare anche grazie all’uso della fantasia, perché determinate situazioni richiedono  non solo concentrazione e bravura tecnica, oltre che le capacità fisiche, ma anche di trovare rapidamente una soluzione in caso di necessità.

Si inizia dalla palestra

Il modo migliore per avvicinarsi a questo sport che può esser anche molto duro, come in outdoor, è certamente la palestra, soprattutto per i più piccoli. Ci sono vari tipi di palestre, quelle grandi, che generalmente si trovano nelle grandi città, e quelle di dimensioni più piccole che si possono trovare nelle piccole cittadine. Il trend di questi ultimi anni da questa attività in forte crescita, lo dimostrano anche le iscrizioni in palestra.

arrampicata-sportiva-02Quali sono i requisiti richiesti? Sicuramente prima di tutto bisogna avere autostima di se stessi e una forte determinazione perché quando ci si trova su una parete se non si crede nelle proprie capacità non si possono superare eventuali difficoltà. Non importa se non si è allenati, un buon corso insegnerà ad allenarsi in modo ottimale per affrontare l’arrampicata. Una buona resistenza è necessaria, ma può essere allenata anche quella.

Equipaggiamento

Per cominciare sarà sufficiente solo l’abbigliamento, quindi le scarpe da arrampicata e degli indumenti tecnici specifici, ma per i bambini va bene per le prime volte anche una normalissima tuta da ginnastica. Chiaramente quando ci si arrampica in palestra, su parete artificiale, tutta l’attrezzatura verrà fornita dalla palestra stessa, mentre se si andrà su parete outdoor ci si dovrà munire dell’attrezzatura necessaria. Occorre quindi gesso, imbragature, corde, moschettoni, casco scarpe specifiche che siano atte a determinate performance.

Non sarà una spesa eccessiva, sebbene si consiglia sempre di non lesinare soprattutto per quanto riguarda imbragature e moschettoni, che devono essere di ottima fattura, ma anche le scarpe dovrebbero essere di quelle tecniche appunto focalizzate più sulle performance piuttosto che sulla comodità.

Generalmente dopo qualche mese di allenamenti si riesce a ottenere dei buoni risultati se si è sufficientemente motivati, chiaramente, non bastano per potersi arrampicare e cimentare in pareti di un certo livello. Ogni cosa si raggiunge e si ottiene con sacrifici e tanto allenamento. Per questo è bene iniziare da bambini se si ha intenzione d continuare. Diversamente l’arrampicata resta uno sport divertente e utile per mantenersi in forma e concentrati, anche se fatto solamente a livello amatoriale.